Trasferimento tecnologico

Trasferimento tecnologico

Il trasferimento delle tecnologie sviluppate nell'ambito delle attività di ricerca rappresenta una priorità per DAFNAE, soprattutto per valorizzare le proprie competenze e conoscenze, e per estendere o consolidare le interazioni col territorio. Di seguito è riportato un elenco di alcune delle principali collaborazioni scientifiche, basate per lo più su contratti commerciali o convenzioni istituzionali, che di anno in anno hanno visto DAFNAE protagonista in questo specifico task della nostra Terza Missione.

 

  2018


Titolo: Due prove sperimentali di irrigazione e resistenza a fungicidi su mais tramite analisi fisico-idrauliche di laboratorio, analisi d'immagine di indici vegetazionali ed elaborazione dati

Riassunto: Attività numero 1. Prova parcellare di efficienza di irrigazione su ibrido di mais, coltivato secondo due diverse densità di semina, due diversi regimi idrici, tre livelli di fertilizzazione, cinque repliche. Si prevedono analisi idrauliche di laboratorio, la predisposizione del un bilancio idrico per la determinazione dei volumi di adacquamento, il monitoraggio in itinere della dinamica di umidità del suolo Attività numero 2. Prova di campo (6000 m2 totali) sull’efficacia di fungicida fogliare in fase di sviluppo su due ibridi di mais. Schema sperimentale: due ibridi (sensibile e non sensibile ad attacco fungino) x due trattamenti (trattato e non trattato). Si prevede un confronto spaziale tra rilievi di proximal sensing a terra e remote sensing e una valutazione dello stato della vegetazione di due ibridi di mais, più o meno sensibili ad attacchi fungini. Si prvede infine l'analisi di mappe di produzione.

Responsabile Scientifico: Nicola Dal Ferro

Committente: Repros Srl

	Repros Srl

 


Titolo: Use of rhAmpSeq amplicon-based enrichment for NGS analysis in sugar beet

Riassunto: Non presente.

Responsabile Scientifico: Piergiorgio Stevanato

Committente: Lion Seeds Ltd

	Lion Seeds Ltd

 


Titolo: Valutazione quali-quantitative di farine gluten-free

Riassunto: Il presente contratto di ricerca prevede di caratterizzare dal punto di vista nutrizionale diversi campioni di farine gluten-free (mais e riso) sia in forma nativa che termicamente trattata.

Responsabile Scientifico: Gabriella Pasini

Committente: FAVERO ANTONIO S.R.L.

	FAVERO ANTONIO S.R.L.

 


Titolo: Convenzione tra il Consorzio per la tutela del formaggio Grana Padano DOP e L’università degli Studi di Padova

Riassunto: Valutare l’effetto delle bactofughe sul latte in caldaia, rispetto al latte in caldaia della linea di confronto, effettuando l’analisi metagenomica su un numero di 120 campioni, considerando eventuali determinazioni aggiuntive nel caso si rendessero necessarie.

Responsabile Scientifico: Alessio Giacomini

Committente: Consorzio per la tutela del formaggio Grana Padano

	Consorzio per la tutela del formaggio Grana Padano

 


Titolo: Valutazione agronomica di prodotti liquidi ad azione radicante e biostimolante

Riassunto: L'obiettivo della possibile collaborazione è quella di instaurare attività comuni che portino da un lato all’approfondimento delle conoscenze nell’ambito della funzionalità di fertilizzanti e altri prodotti similari (radicanti, concimi, ammendanti ecc.) e dall’altro ad ottimizzare l’utilizzazione e l’efficienza delle strutture presenti presso la sede Aziendale (serra, tunnel, campi sperimentali e dimostrativi). In quest’ottica e sulla base dei recenti contatti e discussioni si ipotizza una prima prova sperimentale da condurre in doppio nella serra di FOMET SPA - CENTER FOR PLANT NUTRITION e nelle strutture universitarie di Legnaro. In base alle indicazioni ricevute si propone la valutazione di un nuovo formulato ad azione radicante da sperimentare su di una coltura orticola. La scelta di una specie orticola (Lattuga? Cicoria catalogna? Spinacio? Altra?) è motivata sia dal ciclo breve di questa tipologia di piante sia dal fatto che, essendo specie dalle moderate esigenze termiche permetterebbero l’inizio della sperimentazione già in periodo invernale. La sperimentazione potrebbe prevedere lo studio di 2 livelli/modalità di applicazioni (dosi o momenti di applicazione) in comparazione con piante non trattate (controllo Normale) e un prodotto similare (confronto di Efficacia). Tutti i trattamenti saranno eseguiti su almeno 6 piante in vaso (unità sperimentale) replicate almeno 3 volte. Trattandosi di prodotto sperimentale le misurazioni e le valutazioni sull’efficacia del prodotto non saranno limitate alla misura dell’apparato radicale ma verranno estese ai principali parametri morfo-metrici e fisiologici anche della parte aerea al fine di evidenziare ogni possibile effetto (positivo o negativo) del preparato.

Responsabile Scientifico: Paolo Sambo

Committente: FOMET S.p.A.

	FOMET S.p.A.

 


Titolo: Prove agronomiche in orticoltura meccanizzata

Riassunto: L’incontro tra MG e GO ha presentato interessanti spunti di collaborazione che di seguito vengono sinteticamente riportati. Il primo passaggio della collaborazione ha come primo step la concessione di una seminatrice mod. Orietta in comodato d’uso a DAFNAE (gruppo di orticoltura) da parte di Maschio Gaspardo. Tale seminatrice, configurata come ritenuto più opportuno da entrambe le parti, verrà utilizzata da GO per la conduzione di prove sperimentali di pieno campo già pianificate e da pianificare in futuro dal GO. Nell’ambito dell’accordo si possono identificare aspetti di “interesse generale” e di “interesse specifico”. Tra i primi si può indicare l’utilizzo della macchina in attività didattiche nell’ambito del corso di Orticoltura (oltre 100 studenti all’anno), e la messa in evidenza di marca e modello della seminatrice in tutti gli articoli scientifici e divulgativi prodotti dal GO nella sua normale attività scientifica. Tra gli “interessi specifici” si è discusso delle seguenti attività: - svolgimento di una tesi (magistrale) che coinvolga diversi trattamenti ottenuti con la seminatrice in oggetto. Alcuni esempi di tali trattamenti potrebbero essere distanza tra le file, profondità di semina, operatività su terreni con affinamento più o meno spinto; - individuazione di personale (laureati/laureandi) per possibile tirocinio/inserimento in MG finalizzati al settore “orticolo”; - prove sperimentali per la valutazione di aspetti di interesse della MG - possibile istituzione di Dottorato “industriale” per personale MG; - attività di ricerca specifica su argomenti/aspetti di comune interesse Sotto il profilo operativo, sulla base delle tempistiche con cui sarà attivata la concessione della seminatrice, verranno selezionate alcune specie orticole (già ipotizzate cipolla, radicchio, spinacio) da seminare presso l’Azienda Agraria Sperimentale dell’Università di Padova considerando i trattamenti elencati in precedenza.

Responsabile Scientifico: Paolo Sambo

Committente: Maschio Gaspardo SPA

	Maschio Gaspardo SPA

 


Titolo: Valutazione genetica dei riproduttori bovini per l’IAC

Riassunto: Alla fine verrà fornita una consulenza scientifica che prevede queste azioni: • La creazione di un archivio dati a livello Veneto per l’attitudine casearia delle bovine da latte di razza Frisona. • La stima dei valori genetici dei riproduttori bovini selezionati dall’Intermizoo per l’attitudine casearia. • Gestione e aggiornamenti del sito web di Intermizoo.

Responsabile Scientifico: Martino Cassandro

Committente: INTERMIZOO - ISTITUTO INTERREGIONALE PER IL MIGLIORAMENTO ZOOTECNICO

	INTERMIZOO - ISTITUTO INTERREGIONALE PER IL MIGLIORAMENTO ZOOTECNICO

 


Titolo: Ottimizzazione di metodi di estrazione automatizzata del DNA da suoli forestali

Riassunto: Non presente.

Responsabile Scientifico: Piergiorgio Stevanato

Committente: Etifor

	Etifor

 


Titolo: Valutazione della risposta di genotipi di barbabietola a componenti biotiche del suolo

Riassunto: Non presente.

Responsabile Scientifico: Piergiorgio Stevanato

Committente: Lion Seeds Ltd

	Lion Seeds Ltd

 


Titolo: Valutazione dell’infezione da rizomania in aree bieticole italiane

Riassunto: Non presente.

Responsabile Scientifico: Piergiorgio Stevanato

Committente: KWS

	KWS

 


Titolo: Miglioramento genetico assistito da marcatori molecolari in fagiolo

Riassunto: Si tratta di un contratto riguardante un programma di miglioramento genetico assistito da marcatori molecolari in fagiolo (Phaseolus vulgaris L.) al fine di sviluppare saggi diagnostici per le principali malattie batteriche (Pseudomonas syringae pv phaseolicola e Xanthomonas axonopodis pv phaseoli).

Responsabile Scientifico: Gianni Barcaccia

Committente: BLUMEN GROUP SpA

	BLUMEN GROUP SpA

 


Titolo: Root protection and biostimulant effects of seed-applied fungicides in oilseed rape under high Rhizoctonia pressure

Riassunto: The rooting power of a new seed-applied fungicide (Vibrance) will be investigated in comparison with a traditional fungicide (Thiram) under artificial soil infection with Rhizoctonia solani AG.1.2. and in absence of any fungal pathogens in winter oilseed rape. Results will be evaluated in comparison with untreated seeds with and without Rhizoctonia infection. The experiments will be carried out in rhizoboxes.

Responsabile Scientifico: Teofilo Vamerali

Committente: Syngenta Italia s.p.a.

	Syngenta Italia s.p.a.

 


Titolo: Approcci morfofisiologici e molecolari per la valutazione di prodotti biostimolanti in piante coltivate

Riassunto: Non presente.

Responsabile Scientifico: Serenella Nardi

Committente: LANDLAB s.r.l.

	LANDLAB s.r.l.

 


Titolo: Effetto di additivi alimentari su prestazioni produttive, qualità della carne, salute digestiva, stress ossidativo e sistema immunitario in polli da carne

Riassunto: Non presente.

Responsabile Scientifico: Gerolamo Xiccato

Committente: Phileo - Lesaffre Animal Care

	Phileo - Lesaffre Animal Care

 


Titolo: Valutazione dell'assorbimento del Fluopyram in barbatelle di vite innestate con la cv Red Globe allevate in terreni contaminati da Fluopyram

Riassunto: "La sperimentazione intende accertare la presenza di fluopyram in barbatelle di vite poste in terreni che precedentemente hanno ospitato piante di vite trattate con fluopyram. In numerosi impianti di uva da tavola (cvs Italia, Red Globe, Black Pearl) situati nella zona sud-est di Bari appartenenti a soci della O.P. Puglia & Natura Soc. Coop. a R.L. è stata osservata, dai proprietari degli impianti, la persistenza di danni ascrivibili all'uso della molecola Fluopyram (svariate malformazioni a carico di germogli e grappoli) nonostante sia cessato l'uso della molecola a partire dall'anno 2015. A seguito di analisi sul terreno, condotte dai proprietari dell'impianti, è stato riscontrata la presenza della molecola e, quindi, la medesima può essere riassorbita, attraverso l'apparato radicale, da parte delle piante di vite. Al fine di verificare se i terreni, in assenza di bonifica, possano ospitare nuovi impianti di vite alcuni soci della O.P. Puglia & Natura Soc. Coop. a R.L. hanno chiesto al Prof. Claudio Bonghi di verificare se la molecola è assorbita anche da nuove barbatelle di vite (mai trattate con fluopyram) messe a dimora nei terreni non bonificati."

Responsabile Scientifico: Claudio Bonghi

Committente: O.P. PUGLIA & NATURA Soc. Coop a R.L.

	O.P. PUGLIA & NATURA Soc. Coop a R.L.

 


Titolo: Metodi innovativi per la selezione della qualità nella razza piemontese

Riassunto: Non presente.

Responsabile Scientifico: Giovanni Bittante

Committente: ANABORAPI-Ass.Naz.All.Bovini Razza Piemontese

	ANABORAPI-Ass.Naz.All.Bovini Razza Piemontese

 


Titolo: Applicazione di tecniche di concimazione fogliare e di concimazione di precisione in frumento tenero

Riassunto: "Ai fini di razionalizzare gli apporti di azoto al frumento in un’ottica di riduzione dell’impatto ambientale dell’intera filiera del grano tenero e valorizzare la qualità panificatoria delle farine, si valuteranno: 1) Innovative tecniche di concimazione azotata fogliare in sostituzione della concimazione al suolo sull’accrescimento, la resa e la qualità della granella tramite sperimentazione parcellare (presso Università di Padova); 2) Perfezionamento di un programma dimostrativo di tecniche di agricoltura (concimazione) di precisione presso Aziende agricole."

Responsabile Scientifico: Teofilo Vamerali

Committente: East Balt Italia s.r.l.

	East Balt Italia s.r.l.

 


Titolo: Contratto di ricerca per la valutazione dei suoli delle aree vitate dell’Azienda Tenuta San Carlo

Riassunto: L’attività prevista riguarda l’analisi di campioni di suolo prelevati presso le aree vitate dell’Azienda Tenuta San Carlo e la descrizione dei risultati analitici ottenuti

Responsabile Scientifico: Giuseppe Concheri

Committente: Agriturismo Tenuta San Carlo

	Agriturismo Tenuta San Carlo

 


 

Titolo: SNP analysis of Rz1 and Rz2 markers in red beet

Riassunto: SNP analysis of Rz1 and Rz2 markers in red beet.

Responsabile Scientifico: Piergiorgio Stevanato

Committente: Pop Vriend Research B.

 

 


Titolo: Valutazione degli effetti di matrici organiche su caratteri morfofisiologici di piante coltivate

Riassunto: L’attività prevista riguarda la risposta morfo-fisiologica di piante coltivate in funzione della diversa disponibilità di matrici organiche nel substrato di allevamento.

Responsabile Scientifico: Piergiorgio Stevanato

Committente: SIPCAM SpA

	SIPCAM SpA

 


Titolo: Resilienza alla Mastite

Riassunto: Studio della resilienza della mastite bovina mediante analisi delle cellule somatiche differeziali.

Responsabile Scientifico: Martino Cassandro

Committente: ARAV-Associazione Regionale Allevatori del Veneto

	ARAV-Associazione Regionale Allevatori del Veneto

 


Titolo: Resilienza alla Mastite

Riassunto: Studio della resilienza della mastite bovina mediante analisi delle cellule somatiche differeziali.

Responsabile Scientifico: Martino Cassandro

Committente: AIA (Associazione Italiana Allevatori)

	AIA (Associazione Italiana Allevatori)

 


Titolo: Monitoraggio di Philaenus spumarius vettore di Xylella fastidiosa agente dei complesso del dissecamento rapido dell'olivo in Veneto

Riassunto: Monitoraggio dell’organismo nocivo denominato “Xilella fastidiosa” nei siti considerati a rischio mediante la gestione di trappole entomologiche e l’effettuazione di sfalci della vegetazione per il rilevamento degli insetti vettori e per verificare la loro potenzialità infettiva

Responsabile Scientifico: Nicola Mori

Committente: Direzione Agroambiente, Caccia e Pesca Unità Organizzativa Fitosanitario - Regione Veneto

	Direzione Agroambiente, Caccia e Pesca Unità Organizzativa Fitosanitario - Regione Veneto

 


Titolo: Monitoraggio di “Scaphoideus titanus” nella filiera vivaistica viticola

Riassunto: Affidamento di incarico per il monitoraggio dell’organismo nocivo denominato “Scaphoideus titanus” nei vivai di vite PMM e PMP mediante la gestione di trappole entomologiche e l’effettuazione di sfalci della vegetazione

Responsabile Scientifico: Nicola Mori

Committente: Direzione Agroambiente, Caccia e Pesca Unità Organizzativa Fitosanitario - Regione Veneto

	Direzione Agroambiente, Caccia e Pesca Unità Organizzativa Fitosanitario - Regione Veneto

 


Titolo: Valutazione del rischio di diffusione di X. fastidiosa tramite indagini ecologiche su P. spumarius e gli altri vettori del CoDiRO nella Regione Abruzzo

Riassunto: Il progetto si propone di valutare il rischio di diffusione di Xylella fastidiosa, agente del complesso del disseccamento rapido dell’olivo, attraverso studi ecologici ed etologici di Philaenus spumarius e degli altri potenziali vettori del batterio nella regione Abruzzo

Responsabile Scientifico: Nicola Mori

Committente: Dip. Politiche dello Sviluppo Rurale e della Pesca. Ufficio Tutela Fitosanitaria delle colture Regione Abruzzo

	Dip. Politiche dello Sviluppo Rurale e della Pesca. Ufficio Tutela Fitosanitaria delle colture Regione Abruzzo

 

  2019


Titolo: Stime di sostenibilità ambientale di aziende da latte gestite con schemi di incrocio a rotazione a tre vie

Riassunto: Valutazione dell'impronta ecologica di aziende di vacche da latte che seguono uno schema di incrocio a rotazione a tre razze e stima dell'effetto del crossbreeding sulla sostenibilità ambientale della produzione di latte.

Responsabile Scientifico: Giovanni Bittante

Committente: GENESI PROJECT SRL

	GENESI PROJECT SRL

 


Titolo: Studio dell'introduzione del nemico naturale per il controllo biologico di Metacalfa pruinosa

Riassunto: Nell'ambito del progetto saranno eseguite studi sulla biologia ed ecologia degli antagonisti naturali di Metcalfa pruinosa mirati alla messa a punto di sistemi di allevamento massale ed ottimizzazione delle tecniche di rilascio in ambiente.

Responsabile Scientifico: Alberto Pozzebon

Committente: National Institute of Agricultural Science (NAS) of the Rural Developmente Administration (RDA)

	National Institute of Agricultural Science (NAS) of the Rural Developmente Administration (RDA)

 


Titolo: Diradamento chimico dei frutti in pesco: studio pilota con nuovi formulati

Riassunto: Uno studio pilota sarà condotto su due diverse cultivar di nettarine caratterizzate da un background genetico comune e due diverse epoche di raccolta. Gli esperimenti saranno condotti nell'areale ferrarese, su un numero adeguato di alberi, tutti protetti sotto rete antigrandine e già selezionati in numero di 40 per ogni genotipo (5 alberi per blocco, con blocchi separati da alberi non trattati per evitare effetti da deriva).

Responsabile Scientifico: Alessandro Botton

Committente: Fine Agrochemicals Ltd.

	Fine Agrochemicals Ltd.

 


Titolo: Ottimizzazione di trattamenti con Blush in relazione allo stadio di sviluppo in melo: validazione degli studi pilota e diversi formulati

Riassunto: Uno studio pilota è stato condotto su Pink Lady nel 2018 per verificare l'epoca ottima di applicazione del Blush. Nel 2019, sarà condotta una validazione degli studi precedenti aggiungendo anche una seconda cultivar (Fuji Aztec) nelle medesime condizioni sperimentali seppur adattate alla fenologia e all'epoca di raccolta. Sarà testato anche un nuovo formulato.

Responsabile Scientifico: Alessandro Botton

Committente: Fine Agrochemicals Ltd.

	Fine Agrochemicals Ltd.

 


Titolo: SAMFIX - Supporto specialistico per lo sviluppo, l'implementazione e il monitoraggio dei protocolli di prevenzione, early warning e rapid response riguardanti Xylosandrus compactus e Xylosandrus crassiusculus

Riassunto: La collaborazione è incentrata sul contenimento dei danni e sull'eradicazione di due specie di coleotteri xilofagi esotici (Xylosandrus compactus e X. crassiusculus) in Italia, Spagna, e Francia.

Responsabile Scientifico: Massimo Faccoli

Committente: Università della Tuscia - Dipartimento DIBAF

	Università  della Tuscia - Dipartimento DIBAF

 


Titolo: Monitoraggio degli organismi nocivi denominati Aromia bungii, Bactocera dorsalis, Popillia japonica, Schapoiedus titanus, Spodoptera frugiperda, Xilella fastidiosa nei siti considerati a rischio, mediante ispezioni visive della vegetazione e gestione di trappole entomologiche Reg. UE 652/2014

Riassunto: Durante la stagione vegetativa 2019 saranno condotte indagini sulla presenza degli organismi nocivi da quarantena: Aromia bungii, Bactrocera dorsalis, Popillia japonica, Scaphoideus titanus, Spodoptera frugiperda, Xilella fastidiosa tramite l’utilizzo di apposite trappole (cromotropiche, alimentari o attivate con feromoni ) e campionamenti visivi diretti. Saranno monitorati siti (frutteti di drupacee e pomacee, prati, vigneti, campi di mais, oliveti) selezionati nelle aree potenziali punti di ingresso degli organismi nocivi secondo il Reg. UE 652/2014.

Responsabile Scientifico: Nicola Mori

Committente: REGIONE DEL VENETO - Unità organizzativa Fitosanitario Buttapietra VR

	REGIONE DEL VENETO - Unità  organizzativa Fitosanitario Buttapietra VR

 


Titolo: Valutazione del rischio di diffusione di Xylella fastidiosa tramite indagini ecologiche su Philaenus spumarius e gli altri vettori responsabili del complesso del disseccamento rapido dell'olivo in Abruzzo

Riassunto: Durante la stagione vegetativa del 2019 in Abruzzo verranno effettuate le seguenti attività: Valutazione del rischio di diffusione di X. fastidiosa tramite indagini su P. spumarius e degli altri vettori in siti selezionati nelle aree potenziali punti di ingresso (oliveti confinanti con la Regione Molise, vivai di olivo, vivai di piante vegetali ospiti del batterio, frantoi che moliscono olive pugliesi. Valutazione dell'influenza della gestione del cotico erboso degli oliveti sulle popolazioni di P. spumarius e degli altri vettori In 20 siti nel territorio abruzzese verranno effettuate 3 differenti gestioni del suolo (Lavorato, Inerbito, Integrato). La presenza e densità di popolazione dei vettori sarà monitorata con strumenti entomologici classici.

Responsabile Scientifico: Nicola Mori

Committente: Regione Abruzzo - Dipartimento Politiche dello Sviluppo Rurale e della Pesca

	Regione Abruzzo - Dipartimento Politiche dello Sviluppo Rurale e della Pesca

 


Titolo: Valutazione e miglioramento genetico del benessere animale nella Razza bruna Italiana - progetto LATTECO

Riassunto: Valutazione dei parametri genetici e di indici di selezione di caratteri legati al benessere animale e in particolare alla resistenza alle mastiti e dismetabolismi nella vacca da latte.

Responsabile Scientifico: Giovanni Bittante

Committente: ANARB - Associazione nazionale allevatori di razza Bruna italiana

	ANARB - Associazione nazionale allevatori di razza Bruna italiana

 


Titolo: Studio della fenologia, della dinamica di popolazione e di metodi di gestione di Halyomorpha halys (Stal) in Veneto

Riassunto: Il progetto intende indagare sulla fenologia e biologia di Halyomorpha halys in Veneto con particolare riferimento agli effetti varietali. Saranno inoltre studiati l’attività di potenziali antagonisti naturali e gli effetti di prodotti di origine naturale e insetticidi autorizzati in agricoltura biologica.

Responsabile Scientifico: Alberto Pozzebon

Committente: Regione del Veneto area Sviluppo Economico Direzione Agroambiente, caccia e pesca U.O. FITOSANITARIO

	Regione del Veneto area Sviluppo Economico Direzione Agroambiente, caccia e pesca U.O. FITOSANITARIO

 


Titolo: Miglioramento della sostenibilità della filiera grano tenero per panificazione industriale tramite tecniche innovative di concimazione azotata, uso di fitormoni e mappatura delle produzioni

Riassunto: Il progetto prevede la razionalizzazione degli apporti di azoto al frumento tenero per ridurre l’impatto ambientale della filiera e valorizzare la qualità panificatoria delle farine. L’obiettivo verrà perseguito attraverso la gestione della concimazione azotata esclusivamente per via fogliare, in sostituzione degli apporti di concime granulare al terreno. Parallelamente verranno monitorati gli affetti dell’applicazione di fitormoni per allungare il periodo di riempimento delle cariossidi che, come noto, ha effetti positivi su resa e tenore proteico. In piano campo verranno monitorate e mappate la resa e la percentuale di proteine in previsione di una gestione differenziata della qualità dei lotti di granella.

Responsabile Scientifico: Teofilo Vamerali

Committente: Bimbo QSR Italia S.r.l.

	Bimbo QSR Italia S.r.l.

 


Titolo: Regolazione del trascrittoma della radice di mais in risposta a trattamenti con il biostimolante AB309

Riassunto: "Lo scopo di questo progetto è valutare gli effetti di trattamenti con concentrazioni sub-nutrizionali di un prodotto biostimolante in fase di brevettazione fornito dalla ditta ILSA S.P.A. sulla risposta trascrittomica della radice di piantine di mais della linea pura omozigote B73. L’analisi ad ampio spettro del trascrittoma di radici laterali di plantule di mais soggette a trattamenti con il biostimolante effettuata mediante RNA-sequencing ha evidenziato chiaramente come il prodotto biostimolante abbia un effetto significativo sulla regolazione dei livelli di espressione di circa un migliaio di geni espressi in radice. Tra i gruppi più rilevanti sono stati identificati geni implicati nei processi di ossido-riduzione e nel trasporto di nutrienti e nella regolazione degli ormoni vegetali appartenenti alle famiglie dei brassinosteroidi e degli strigolattoni, ormoni chiave nella regolazione di molti aspetti della fisiologia vegetale, tra cui le risposte agli stress ambientali. Le informazioni dai database di annotazione potranno essere utilizzate per identificare nuovi “target” molecolari del prodotto in oggetto e di caratterizzare, quindi, più approfonditamente i meccanismi fisiologici e molecolari dell’azione biostimolante. "

Responsabile Scientifico: Silvia Quaggiotti

Committente: ILSA S. p. A.

	ILSA S. p. A.

 


Titolo: Study aimed to access the ecological footprint of dairy farms under a three-way crossbreeding program

Riassunto: Evaluation of the ecological footprint of dairy farms adopting a 3 breed rotational crossbreeding scheme and estimate of the effect of crossbreeding on environmental sustainability of milk production.

Responsabile Scientifico: Giovanni Bittante

Committente: Procross

	Procross

 


Titolo: Diffusione di conoscenze scientifiche e tecniche sui prodotti dei regimi di qualità

Riassunto: Le attività di ricerca/consulenza previste dalla convenzione sono focalizzate sulla valorizzazione dell'Aglio Polesano DOP effetuando una caratterizzazione qualitativa e valutando il profilo olfattivo del prodotto durante il periodo di conservazione-stoccaggio. I risultati di queste attività saranno utilizzati per confrontare il prodotto locale con quello di altra provenienza nazionale o estera realizzando una carta d'identità nutrizionale e qualitativa del prodotto spendibile dal Consorzio di Tutela.

Responsabile Scientifico: Carlo Nicoletto

Committente: Consorzio per la tutela e la valorizzazione del Radicchio di Verona IGP

	Consorzio per la tutela e la valorizzazione del Radicchio di Verona IGP

 


Titolo: Valutazione degli effetti di prodotti biostimolanti sul metabolismo primario e secondario in piante coltivate

Riassunto: "Le piante verranno coltivate in idroponica, in cella climatica in condizioni controllate di fotoperiodo, umidità, temperatura e intensità luminosa. Su foglie e radici trattate e non (controllo) con i prodotti oggetto di indagine, saranno eseguite analisi via ICP-AES e CNS per determinare il contenuto dei principali macro- e micronutrienti. Verranno valutati i parametri collegati con la produttività, tra cui l’efficienza fotosintetica e l’efficienza dell’utilizzo dei nutrienti. Verranno anche analizzate le modificazioni della struttura radicale mediante l’applicazione di tecniche di scansione digitale. Al fine di meglio comprendere il meccanismo d’azione di tali prodotti e identificare i cammini metabolici da essi regolati, nelle foglie delle piante di controllo e trattate verranno determinati i contenuti di zuccheri riducenti e non, metaboliti secondari con attività antiossidante, tra cui acidi fenolici e flavonoidi, e composti dotati di proprietà nutraceutiche scelti in relazione alla specie vegetale coltivata. I risultati ottenuti potranno essere la base di partenza per ulteriori studi finalizzati allo sviluppo di prodotti biostimolanti di nuova generazione in grado di assicurare pratiche agricole più ecocompatibili per strategie alternative di nutrizione vegetale. Le piante verranno coltivate in idroponica, in cella climatica in condizioni controllate di fotoperiodo, umidità, temperatura e intensità luminosa. Su foglie e radici trattate e non (controllo) con i prodotti oggetto di indagine, saranno eseguite analisi via ICP-AES e CNS per determinare il contenuto dei principali macro- e micronutrienti. Verranno valutati i parametri collegati con la produttività, tra cui l’efficienza fotosintetica e l’efficienza dell’utilizzo dei nutrienti. Verranno anche analizzate le modificazioni della struttura radicale mediante l’applicazione di tecniche di scansione digitale. Al fine di meglio comprendere il meccanismo d’azione di tali prodotti e identificare i cammini metabolici da essi regolati, nelle foglie delle piante di controllo e trattate verranno determinati i contenuti di zuccheri riducenti e non, metaboliti secondari con attività antiossidante, tra cui acidi fenolici e flavonoidi, e composti dotati di proprietà nutraceutiche scelti in relazione alla specie vegetale coltivata. I risultati ottenuti potranno essere la base di partenza per ulteriori studi finalizzati allo sviluppo di prodotti biostimolanti di nuova generazione in grado di assicurare pratiche agricole più ecocompatibili per strategie alternative di nutrizione vegetale."

Responsabile Scientifico: Serenella Nardi

Committente: ILSA S. p. A.

	ILSA S. p. A.

 


Titolo: Definizione di strategie di protezione integrata in viticoltura

Riassunto: Consulenza scientifica a favore di una società di agronomi che opera in campo viticolo, in particolare nella protezione della vite. L’attività svolta riguarda l’individuazione di strategie avanzate di controllo biologico e integrato contro tignole, cicaline e cocciniglie.

Responsabile Scientifico: Carlo Duso

Committente: Uva Sapiens S.r.l.

	Uva Sapiens S.r.l.

 


Titolo: Alimenti non preimballati nel settore della panificazione e pasticceria: redazione del registro degli ingredienti

Riassunto: l Reg. UE 1169/2011, relativo alla fornitura di informazioni sugli alimenti ai consumatori, stabilisce specifici obblighi riguardo la vendita di prodotti preimballati e non preimballati. Nello specifico di questo progetto lo scopo è quello di produrre un “registro degli ingredienti” che raccoglie ...

Responsabile Scientifico: Gabriella Pasini

Committente: ASCOM SERVIZI PADOVA S.P.A.

 

 


Titolo: Valutazione effetti APR su piante coltivate in condizioni di stress abiotico

Riassunto: "Lo scopo dell’attuale progetto è approfondire i meccanismi molecolari attraverso cui un biostimolante in fase di brevettazione fornito dalla ditta ILSA s.p.a. agisce come modulatore dell’impatto dello stress e chiarire quali siano i candidati molecolari più importanti in questo processo. La somministrazione del prodotto biostimolante in soluzione idroponica a piantine di mais sottoposte a diversi tipi di stress abiotico ha indotto risposte differenti in termini di crescita e regolazione dell’espressione genica, consentendo di far luce sui suoi meccanismi d’azione. Inoltre sono state effettuate prove su piante di vite allevate in tunnel, sfruttando il materiale ed il piano sperimentale già attivo per un progetto già esistente e relativo alla risposta di vite a stress multipli. "

Responsabile Scientifico: Silvia Quaggiotti

Committente: ILSA S. p. A.

	ILSA S. p. A.

 


Titolo: VALEBIO - Selezione di varietà di leguminose per la produzione biologica e l'innovazione tecnologica del settore agroalimentare.

Riassunto: Il progetto di ricerca si basa sulla selezione di genotipi di popolazioni locali di leguminose, specifici e idonei per sistemi agricoli biologici. L'approccio del progetto sarà di tipo multidisciplinare, finalizzato al miglioramento della sostenibilità delle produzioni agrarie, al conseguimento della tracciabilità e rintracciabilità, e all'ottenimento di filiere di qualità verificata dei prodotti alimentari. Il progetto è di natura strettamente applicativa, prevede il mantenimento e l'uso della biodiversità locale di specie orticole, il miglioramento genetico di varietà rispondenti ai requisiti DUS adatte all'agricoltura biologica che potranno essere valorizzate dal partner privato BLUMEN (www.blumen.it) non solo a livello regionale ma anche nazionale, con ricadute significative in termini socio-economici nel breve-medio periodo.

Responsabile Scientifico: Gianni Barcaccia

Committente: BLUMEN GROUP S.P.A.

	BLUMEN GROUP S.P.A.

 


Titolo: Programma del contenimento biologico di Drosophila suzuki

Riassunto: Nell’ambito del progetto di ricerca: “Impiego di Trichopria drosophilae per il contenimento delle popolazioni di Drosophila suzukii in Veneto” sono stati eseguiti, nel 2017 e nel 2018, numerosi rilasci del parassitoide in ambienti non soggetti a lotta chimica in prossimità di impianti di ciliegio (ceraseti abbandonati, boschi o siepi ricche di piante ospiti ai margini dei frutteti). Nel 2019 verrà verificato se i rilasci di T. drosophilae svolti nel 2017 e le ripetizioni del 2018 sono stati capaci di contenere le popolazioni di D. suzukii e di conseguenza ridurre il danno causato dal dittero.

Responsabile Scientifico: Nicola Mori

Committente: Regione del Veneto area Sviluppo Economico Direzione Agroambiente, caccia e pesca U.O. FITOSANITARIO

	Regione del Veneto area Sviluppo Economico Direzione Agroambiente, caccia e pesca U.O. FITOSANITARIO

 


Titolo: Controllo biologico ed effetto di prodotti fitosanitari su Halyomorpha halys

Riassunto: Il progetto intende studiare le possibilità di controllo biologico della cimice asiatica in Veneto, gli effetti di prodotti fitosanitari e loro miscele e l'impatto del fitofago sulla coltura della noce da frutto.

Responsabile Scientifico: Alberto Pozzebon

Committente: REGIONE DEL VENETO - Unità organizzativa Fitosanitario Buttapietra VR

	REGIONE DEL VENETO - Unità  organizzativa Fitosanitario Buttapietra VR

 


Titolo: Indagine genetica su popolazioni di specie di ortotteri di particolare rilevanza ecologica

Riassunto: Indagine preliminare sulla genetica di popolazione di alcune specie di ortotteri a rischio di estinzione al fine di individuare possibili strategie di conservazione.

Responsabile Scientifico: Luca Mazzon

Committente: Fondazione Museo Civico di Rovereto

	Fondazione Museo Civico di Rovereto