News: Bandi

Esami di stato

Dal 25.05.2018 al 25.06.2018

In data 25 Maggio 2018 è stata pubblicata, sulla Gazzetta Ufficiale n. 41 - Serie Speciale Concorsi, l’Ordinanza del MIUR che indice la sessione 2018 degli esami di Stato abilitanti alla professione di Agrotecnico laureato; per presentare domanda c’è tempo fino al giorno 25 giugno 2018.
Possono partecipare ai predetti esami di abilitazione professionale i soggetti in possesso:
1. Di una laurea magistrale (DM n. 270/2004) in una delle seguenti Classi: LM-3 - Architettura del paesaggio; LM-4 - Architettura e ingegneria edile-architettura; LM-6 - Biologia; LM-7 - Biotecnologie agrarie; LM-8 - Biotecnologie industriali; LM-9 - Biotecnologie mediche, veterinarie e farmaceutiche; LM-23 - Ingegneria civile; LM-24 - Ingegneria dei sistemi edilizi; LM-26 - Ingegneria della sicurezza (condizionata); LM-35 - Ingegneria per l’ambiente e il territorio; LM-48 - Pianificazione territoriale urbanistica e ambientale; LM-54 - Scienze chimiche; LM-56 - Scienze dell’economia; LM-60 - Scienze della natura; LM-61 - Scienze della nutrizione umana; LM-69 - Scienze e tecnologie agrarie; LM-70 - Scienze e tecnologie alimentari; LM-73 - Scienze e tecnologie forestali ed ambientali; LM-75 - Scienze e tecnologie per l’ambiente e il territorio; LM-76 - Scienze economiche per l’ambiente e la cultura; LM-77 - Scienze economico-aziendali; LM-86 - Scienze zootecniche e tecnologie animali.
2. Di una laurea specialistica (DM n. 509/1999) in una delle seguenti Classi: 3/S - Architettura del paesaggio; 4/S - Architettura e ingegneria edile; 6/S - Biologia; 7/S - Biotecnologie agrarie; 8/S - Biotecnologie industriali; 9/S - Biotecnologie mediche, veterinarie e farmaceutiche; 28/S - Ingegneria civile; 38/S - Ingegneria per l’ambiente e il territorio; 54/S - Pianificazione territoriale urbanistica e ambientale; 62/S - Scienze chimiche; 64/S - Scienze dell’economia; 68/S - Scienze della natura; 69/S - Scienze della nutrizione umana; 74/S - Scienze e gestione delle risorse rurali e forestali; 77/S - Scienze e tecnologie agrarie; 78/S - Scienze e tecnologie agroalimentari; 79/S - Scienze e tecnologie agrozootecniche; 82/S - Scienze e tecnologie per l’ambiente e il territorio; 83/S - Scienze economiche per l’ambiente e la cultura; 84/S - Scienze economico-aziendali.
3. Di una laurea quadriennale o quinquennale “vecchio ordinamento” (ante DM n. 509/1999) nei seguenti indirizzi: > Settore agrario e forestale (laurea in Scienze agrarie; Scienze agrarie, tropicali e subtropicali; Scienze e tecnologie agrarie; Scienze e tecnologie agrarie ed alimentari; Scienze delle produzioni animali; Scienze forestali; Scienze forestali ed ambientali) > Settore naturalistico e ambientale (laurea in Scienze ambientali e Scienze naturali) > Settore biologico e biotecnologico (laurea in Biotecnologie agro-industrali; Biotecnologie agrarie vegetali; Biotecnologie industriali; Biotecnologie mediche; Biotecnologie veterinarie; Scienze biologiche; nonche altre lauree equipollenti) > Settore chimico (laurea in Chimica) > Settore della pianificazione ambientale e territoriale (laurea in Pianificazione territoriale ed urbanistica; Pianificazione territoriale, urbanistica ed ambientale; Politiche del territorio; Architettura; Ingegneria per l’ambiente ed il territorio; Ingegneria civile; Ingegneria edile; Urbanistica) > Settore economico (laurea in Economia ambientale; Economia aziendale; Economia e commercio; Economia e legislazione per l’impresa; Economia delle istituzioni; Marketing; Scienze economiche e statistiche; nonche altre lauree equipollenti).
4. Di una laurea di primo livello (triennale) in una delle seguenti Classi: L-2 Biotecnologie (ex Classe 1); L-7 Ingegneria civile e ambientale (ex Classe 8); L-18 Scienze dell’economia e della gestione aziendale (ex Classe 17); L-21 Scienze della pianificazione territoriale, urbanistica, paesaggistica e ambientale (ex Classe 7); L-25 Scienze e tecnologie agrarie e forestali (ex Classe 20); L-26 Scienze e tecnologie agro-alimentari; L-32 Scienze e tecnologie per l’ambiente e la natura (ex Classe 27); L-38 Scienze zootecniche e tecnologie delle produzioni animali (ex Classe 40).
5. Di un Diploma Universitario, fra i seguenti: > Biotecnologie agro-industriali > Biotecnologie industriali > Coordinamento per le attività di protezione civile > Economia e amministrazione delle imprese > Economia delle imprese cooperative > Economia del sistema agroalimentare e dell’ambiente > Gestione delle imprese alimentari > Gestione tecnica e amministrativa in agricoltura > Ingegneria dell’ambiente e delle risorse > Igiene e sanità animale > Marketing e comunicazione d’azienda > Produzioni animali > Produzioni agrarie tropicali e subtropicali > Produzioni vegetali > Realizzazione e gestione degli spazi verdi > Scienze ambientali > Servizi informativi territoriali > Tecnici in biotecnologie > Tecnici in impianti biotecnologici > Tecnico di misure ambientali > Tecnologo alimentare > Valutazione e controllo ambientale (nonchè altri Diplomi universitari non tabellati con pari identicità formativa).
per tutti (ad esclusione dei Diplomati Universitari) è richiesto un semestre di tirocinio professionalizzante certificato ovvero un percorso equivalente (dal tirocinio sono di norma esentati i laureati provenienti da Università convenzionate con il Collegio Nazionale ovvero i soggetti con laurea magistrale o specialistica, anche in possesso di una laurea triennale. L'elenco di questi Atenei è pubblicato nel sito www.agrotecnici.it).
E' disponibile di seguito la locandina PDF.
Al sito www.agrotecnici.it, è possibile scaricare i modelli di domanda di partecipazione, l’elenco delle sedi d’esame ed ottenere ogni altra informazione sugli esami.