Personale docente

Antonio Masi

Professore associato confermato

AGR/13

Indirizzo: VIALE DELL'UNIVERSITÀ, 16 - LEGNARO PD . . .

Telefono: 0498272932

E-mail: antonio.masi@unipd.it

  • presso Presso lo studio del Docente
    tutti i giorni, previo appuntamento concordato

Laurea in Scienze Agrarie presso l'Università degli Studi di Padova. Vincitore di 2 borse di studio della Fondazione "A. Gini" per lo svolgimento di ricerche all'estero nel campo della Fisiologia Vegetale, presso il Pflanzenphysiologisches Institut di Berna (1990), e presso l'Università della California a Berkeley (1994-95). Come visiting graduate (doctoral) student della Università di Berkeley, ha seguito corsi di biologia molecolare vegetale, fisiologia vegetale e tecniche di microscopia, e ha condotto ricerche sul danno esercitato dalla radiazione ultravioletta sulla fotosintesi. Ha conseguito il titolo di Dottore di Ricerca in Fotobiologia nel 1996.

È in servizio presso il Dipartimento di Biotecnologie Agrarie di Padova dal 1996. È impegnato nei seguenti campi di ricerca: effetti degli stress ambientali in piante di interesse agrario; metabolismo dello zolfo nei vegetali; stress ossidativo e sistemi antiossidanti nelle piante; effetto biologico delle sostanze umiche; applicazione della metodologia proteomica in campo agroalimentare e ambientale.


Ha tenuto cicli di lezioni su temi inerenti la biochimica e fisiologia vegetale nell'ambito di corsi attivati dalla Facoltà di Agraria. Docente dal 2001 del corso di "Biochimica e Fisiologia delle Piante Agrarie e Forestali" presso la Facoltà di Agraria di Padova, e dal 2009 dei corsi di "Biologia Vegetale" e "Biosintesi Vegetali". Nel 2004 ha ricevuto una borsa Fulbright per attività di ricerca presso la Cornell University, Ithaca-NY, su temi inerenti l'analisi proteomica nelle piante. Nel periodo aprile-giugno 2010 è stato visiting professor presso la Tribhuvan University di Kathmandu e Pokhara, Nepal, per studi sull'effetto dei cambiamenti climatici in piante medicinali dell'Hymalaya, nell'ambito del progetto europeo Sutrofor.

E' stato membro della Consulta del Centro di Calcolo; membro del Consiglio del CRIBI; è membro della Scuola di Dottorato in Scienze Agroalimentari e Animali. Ha svolto lavoro di supporto per la Commmissione Europea nella selezione e valutazione di progetti di ricerca; valutatore di progetti di ricerca nell'area UE; valutatore di domande per la Commissione Fulbright; referee di articoli scientifici di riviste internazionali. E' socio ItPA (Italian Proteomic Association), SICA (Società Italiana di Chimica Agraria), INPPO (International Plant Proteomics Organization).

Most recent publications:
1. NMR Ashwin et al. (2017). Comparative secretome analysis of Colletotrichum falcatum identifies a cerato-platanin protein (EPL1) as a potential pathogen-associated molecular pattern (PAMP) inducing systemic resistance in sugarcane. Journal of Proteomics (accepted, in press).
2. Sajad Majeed Zargar, Reetika Mahajan, Muslima Nazir, Preeti Nagar, Sun Tae Kim, Vandna Rai, Antonio Masi, Syed Mudasir Ahmad, Riaz Ahmad Shah, Nazir Ahmad Ganai, Ganesh K. Agrawal, i, Randeep Rakwal (2017). Common bean proteomics: Present status and future strategies. Journal of Proteomics (in press). DOI:10.1016/j.jprot.2017.03.019.
3. N. M. R. Ashwin, Leonard Barnabas, A. Ramesh Sundar, P. Malathi, R. Viswanathan, A. Masi, Ganesh Kumar Agrawal, Randeep Rakwal (2017). Advances in proteomic technologies and their scope of application in understanding plant–pathogen interactions. Journal of Plant Biochemistry and Biotechnology, pp. 1-16. DOI: 10.1007/s13562-017-0402-1
4. Giaretta S, Prasad D, Forieri I, Vamerali T, Trentin AR, Wirtz M, Hell R, Masi A (2017). Apoplastic gamma-glutamyl transferase activity encoded by GGT1 and GGT2 is important for vegetative and generative development. Plant Physiology and Biochemistry, 115:44-56. DOI:10.1016/j.plaphy.2017.03.007
5. Leonard Barnabas, N.M.R. Ashwin, K. Kaverinathan, A.R. Trentin, M. Pivato, A. R. Sundar, P. Malathi, R. Viswanathan, P. Carletti, G. Arrigoni, A. Masi, G.K. Agrawal, R. Rakwal (2017). In vitro secretomic analysis identifies putative pathogenicity-related proteins of Sporisorium scitamineum – The sugarcane smut fungus. Fungal Biology, 121:199–211. DOI:10.1016/j.funbio.2016.11.004
6. Barnabas EL, Ashwin N, Kaverinathan K, Trentin AR, Pivato M, Sundar AR, Malathi P, Viswanathan R, Rosana OB, Neethukrishna K, Carletti P, Arrigoni G, Masi A, Agrawal GK, Rakwal R. (2016) Proteomic analysis of a compatible interaction between sugarcane and Sporisorium scitamineum. Proteomics, 16:1111–1122, DOI 10.1002/pmic.201500245
7. Masi A., Trentin A.R., Arrigoni G. (2016). Leaf apoplastic proteome composition in UV-B treated Arabidopsis thaliana mutants impaired in extracellular glutathione degradation. Data in Brief, 6:368–377. doi: 10.1016/j.dib.2015.12.005
8. Trevisan S., Manoli A., Ravazzolo L., Botton A., Pivato M., MASI A., Quaggiotti S. (2015). Nitrate sensing by the maize root apex transition zone: a merged transcriptomic and proteomic survey. J Exp Bot. DOI:10.1093/jxb/erv165
9. Zermiani M., Zonin E., Nonis A., Begheldo M., Ceccato L., Vezzaro A., Baldan B., Trentin A.R., Masi A., Pegoraro M., Fadanelli L., Teale W., Palme K., Quintieri L., Ruperti B. (2015). Ethylene negatively regulates transcript abundance of ROP-GAP rheostat-encoding genes and affects apoplastic reactive oxygen species homeostasis in epicarps of cold stored apple fruits. Journal of Experimental Botany doi:10.1093/jxb/erv422
10. MASI A. (2015) Masi A., Trentin A.R., Agrawal G.K., Rakwal R. Gamma-glutamyl cycle in plants: a bridge connecting the environment to the plant cell? Front. Plant Sci., 6:252. doi: 10.3389/fpls.2015.00252
11. Trentin A.R., Pivato M., Mehdi S.M.M., Barnabas L.E., Giaretta S., Fabrega-Prats M., Prasad D., Arrigoni G., MASI A. (2015) Proteome readjustments in the apoplastic space of Arabidopsis thaliana ggt1 mutant leaves exposed to UV-B radiation. Front. Plant Sci. doi: 10.3389/fpls.2015.00128

Download Pubblicazioni_Masi.pdf

Le linee di ricerca possono essere ricondotte ai seguenti ambiti:
- effetti dei PFAs sul metabolismo delle piante, e fattori che ne controllano l'acquisizione e la traslocazione all'interno della pianta
- genomica funzionale allo scopo di chiarire il ruolo dell’enzima gamma-glutamiltrasferasi e del ciclo del gamma-glutammile nelle piante, tramite impiego di linee mutanti di Arabidopsis knockout e con silenziamento multiplo tramite RNAi
- identificazione e caratterizzazione di tioli a basso peso molecolare nelle piante
- ricerca di biomolecole in matrici agroalimentari attraverso LC-MS-MS

Negli ultimi anni si è dedicato in maniera crescente ad applicazioni della spettrometria di massa, e in particolare della metodologia proteomica in campo agroalimentare, ad esempio: ricerca di allergeni negli alimenti di origine vegetale; rintracciabilità di proteine impiegate nella chiarificazione di vini e bevande tramite spettrometria di massa; individuazione delle proteine espresse dal rizobio nel processo di nodulazione delle Leguminose; ricerca delle proteine differenzialmente espresse in radici di piante a seguito di stimolazione da sostanze umiche, o di esposizione a inquinanti presenti nell'ambiente come le sulfadiazine o i composti perfluoroalchilici (PFAs).